Chiara Grianti

Chiara Grianti


Gli editoriali di Chiara Grianti

Professione: giornalista
Appassionata di: profumeria! e Beatles
Mai senza: balsamo per le labbra e L'Eau Froide di Serge Lutens
Mai con: ciglia finte (sbatterebbero contro gli occhiali)
Citazione"Cosa metti nel rossetto per ridurli così? Cloroformio?" (Gli uomini preferiscono le bionde, 1953)

Avete mai giocato a Tetris? Noi frequentatori delle sale giochi sì. Per chi non lo conoscesse è un videogame a incastro, una sorta di puzzle in cui i pezzi vanno a comporre un ideale muro, che più è solido più si rigenera. Ma perché parliamo di Tetris? Perché riflettendo sul selettivo ci siamo chiesti come sarà il canale tra dieci anni. Ebbene, ci piacerebbe che, come i tasselli di un puzzle, tutti i pezzi che stiamo mettendo insieme oggi andassero a comporre un muro solido, in grado di dare nuova vita al canale. I tasselli hanno forme diverse. Alcuni vanno bene così come sono, altri devono essere ruotati, modificati, adattati. Facciamo qualche esempio. Il personale?

Facciamo un esercizio puramente speculativo. Supponiamo che io sia un retailer che acquista 100 pezzi del profumo X da una casa cosmetica, di cui 70

Abbiamo scomodato addirittura una teoria scientifica, il Big Bang, per parlare di come la profumeria sia cambiata negli ultimi anni.

Archivio

Collaborazione e trasparenza

Sono questi i due concetti chiave chiave che ci accompagnano come un fil rouge nelle parole dei nostri interlocutori lungo tutto questo numero di Beauty Business.

Attenzione, non tutti i lanci sono uguali!

Collezioni make up variopinte, trattamenti skincare esclusivi e fragranze avvolgenti sono in arrivo sugli scaffali delle profumerie.

Il retail c’è. E l’industria?

La crisi sta mettendo in difficoltà molte profumerie.
È vero, il canale selettivo registra segnali molto meno preoccupanti di altri settori - basti

La disfatta Limoni

È passato esattamente un anno da quando, proprio da questo spazio, annunciavamo l’acquisto da parte di Bridgepoint, già controllante di Limoni Profumerie, di La Gardenia.

Le occasioni mancate

È da quando è iniziata la crisi - e ormai sembra passata un’infinità - che sentiamo parlare di ottimismo, che ascoltiamo e leggiamo manager

Bologna dov’era la profumeria?

Siamo stati a Cosmoprof, la fiera internazionale del beauty, la più importante manifestazione dell’industria e della distribuzione della cosmesi, in Italia.

Sogno o lusso?

Il 2011 ha evidenziato una situazione di stabilità e purtroppo il 2012 non è partito bene.
Colpa della difficile congiuntura economica internazionale

Passiamo ai fatti!

Abbiamo parlato con alcuni titolari di profumerie italiane e con loro addetti alla vendita. Tutti si sono lamentati dei risultati realizzati nella seconda parte dell’anno.

Separati in casa?

Il nuovo corso di La Gardenia | Limoni - in rigoroso ordine alfabetico - è iniziato. Una nuova campagna pubblicitaria, la prima dopo il “matrimonio

© kamshots

Solo il 38,3% della popolazione italiana, pari a 18,8 milioni di persone - secondo una ricerca di Unipro e GfK Eurisko - compra abitualmente in profumeria.

On Air

Take your Chance